Sicurezza Alimentare HACCP

Parlando di sicurezza alimentare, ci si riferisce ad una politica assunta dall’ Unione Europea che mira a salvaguardare la salute e gli interessi dei consumatori e, al contempo, a garantire un regolare e corretto funzionamento del mercato interno ed esterno. Nel Regolamento CE 852/2004 si parla del sistema HACCP ( Hazard Analysis and Critical Control Points), un fondamentale strumento di garanzia della sicurezza sugli alimenti, in quanto consente alle aziende un monitoraggio costante su tutte le fasi di produzione, trasformazione, lavorazione e distribuzione. Ma attenzione…

Sistema HACCP e AUTOCONTROLLO non sono la stessa cosa!

Infatti, parlando di autocontrollo alimentare, ci si riferisce ad un concetto che ha una portata ben maggiore rispetto al sistema Haccp, perchè è obbligatorio per qualsiasi operatore ed a qualsiasi livello della filiera produttiva del settore alimentare. Mentre il sistema HACCP è una serie di pratiche volte ad applicare l’autocontrollo in maniera razionale e organizzata secondo canoni e limiti ben precisi.

 

I Corsi HACCP

Chi li deve frequentare?

L’attestato deve essere preso non solo dal datore di lavoro, ma da tutti coloro che entrano in contatto con gli alimenti. A seconda del ruolo che si ricopre in ambito alimentare occorre seguire un corso di formazione specifico:

  • corso per responsabile dell’industria alimentare, durata di 12 ore;
  • corso per addetto che manipola alimenti, durata di 8 ore;
  • corso per addetto che non manipola alimenti, durata di 4 ore.

Dopo il corso è necessario sostenere un test che valuti le competenze acquisite. Il superamento del test dà diritto all’attestato HACCP necessario per lavorare regolarmente nel settore alimentare.

 

Ogni quanto tempo va ripetuto?

Ogni due anni, o a seguito di una specifica richiesta dell’autorità competente.
Il programma dei corsi tocca i seguenti ambiti:

  • la normativa;
  • microbiologia di base;
  • sistema HACCP e applicazione;
  • sanificazione;
  • cenni di chimica, fisica e biologia;
  • realizzazione del piano di autocontrollo.
     

In caso di controllo da parte dell’autorità preposta il datore di lavoro risponde dei dipendenti che non hanno correttamente seguito il corso HACCP per addetti che non manipolano alimenti. Il datore di lavoro non è obbligato a farsi carico delle spese necessarie per ottenere l’attestato ma è lo stesso lavoratore a frequentare il corso come base fondamentale del proprio backgroud professionale.

Ultime news

Pagine

La nostra brochure


Brochure 2016

Agenzia Casa Clima

Michele Viganego

Dicono di noi...

Pagamenti con PayPal

Nella descrizione inserisci il numero di fattura/proforma
Nel prezzo oggetto inserisci il valore totale della fattura comprensivo di IVA